COS'È LA BIODANZA   APPRENDIMENTO VIVENCIALE

APPRENDIMENTO VIVENCIALE


Stimola e aumenta l'ESPRESSIONE dell'IDENTITA’ 

La sessione di Biodanza si sviluppa in un ambiente accogliente ed protetto costituito dal GRUPPO, un ambiente in cui ognuno può sentirsi accolto ed accettato, rispettato e valorizzato.
In una forma sensibile, creativa e progressiva vengono proposti una vasta gamma di esercizi accompagnati da musiche che inducono movimenti sentiti ed emozionati.
Biodanza è un’attività che integra l'affettività con la motricità; cioè promuove la sintonia tra sentire e agire.
Riattiva le forze istintive, che hanno come finalità conservare la vita e permettere la sua evoluzione. 
Gli esercizi di Biodanza vengono proposti secondo una precisa metodologia e un Modello teorico sistemico che sviluppa la concezione di Integrazione Umana
Abbiamo tre strumenti fondamentali
La musica: scelta con cura mediante studi che ne identificano, tra altre caratteristiche, il contenuto emozionale e la forza induttrice di sensazioni integranti.
Il movimento: fisiologico e adeguato allo stimolo musicale e alla situazione proposta. Il movimento che proponiamo integra, connette, incorpora, include.
La vivencia: termine spagnolo che definisce l'esperienza interiore vissuta intensamente nel momento presente. La vivencia è soggettiva ed è espressione psichica della funzione di connessione alla vita.

Ancora sulla VIVENCIA...

Biodanza è un sistema di esercizi e danze di comunicazione studiate e ordinate in modo da poter generare la Vivencia.
Questo termine sta ad indicare uno stato particolare di benessere e pienezza psicofisica che coincide per ognuno di noi al sentirsi vivi in modo molto intenso, al sentirsi presente profondamente con emozione al momento vissuto, qui e ora.
Da un punto di vista neurofisiologico la Vivencia permette di abbassare le funzioni della corteccia cerebrale ( il linguaggio verbale, il controllo del dato di realtà, l’analisi, la valutazione ed elaborazione di ciò che viviamo) ed in compenso permette di attivare di più le funzioni limbico-ipotalamiche corrispondenti alla zona del cervello interno, sede delle emozioni, del sentire, degli istinti fondamentali a garantire la vita nel nostro organismo come, per esempio, la fame, la sete, l’istinto di sopravvivenza, sessuale, creativo, affettivo, di fusione.
Da un punto di vista organico e fisiologico la Vivencia permette di generare degli stati di connessione profonda con i nostri meccanismi di autoregolazione neurovegetativi, che in parole semplici significa regolarizzare il meccanismo di sonno-veglia, regolarizzare la respirazione ed il ritmo vitale. 
L’autoregolazione organica simbolizza l’autoregolazione nella vita.
Per esempio, c’è chi vive uno stile di vita molto accelerato che offre poco spazio al riposo, alla distensione e all’ascolto, sempre preoccupati per qualcosa o per qualcuno,e questo provoca uno stato di all’erta, una tensione perenne che provoca alla lunga delle alterazioni fisiologiche.
In realtà, quando uno stile di vita è troppo accelerato, intensificato solo dal fare, non favorisce l’ascolto dei bisogni concreti e profondi, non sviluppa la sensibilità necessaria al sentire: è una catena, mangiamo male, dormiamo male, ci divertiamo poco, ci muoviamo in modo poco fluido e poco sensibile, ci abbandoniamo poco a sentire le emozioni.
Eppure la vita è garantita solo dal Movimento, da un flusso energetico libero, dalle emozioni che ci danno entusiasmo per vivere e gioia di vivere.
Da un punto di vista psicologico la Vivencia favorisce l’Incontro con se stessi, con le altre persone, con l’ambiente circostante e l’Universo.

Una parola chiave: INTEGRAZIONE

In Biodanza il processo d'integrazione si realizza stimolando la funzione di CONNESSIONE alla VITA.
 Essa consente a ciascun individuo di entrare in connessione con sé stesso, con l'altro e con l'universo. 
L’Integrazione è la condizione di unione tra tutte le funzioni di una stessa persona, la coerenza con se stessi. Esiste l’integrazione motoria, sensitivo-motoria, affettivo-motoria.
• L'integrazione a sé consiste nel rinforzare l'unità psicofisica. 
• L'integrazione all'altro consiste nel ripristinare il vincolo con la specie. 
• L'integrazione all'universo consiste nel riavviare il legame che unisce l'individuo alla natura e nel riconoscersi una parte del cosmo. 

Progressività
Tutti i processi di crescita e maturazione sono soggetti ad un ritmo interiore. L’evoluzione deve essere progressiva, dando tempo all’individuo per fare le sue acquisizioni.
Durante le sessioni di Biodanza è dato, ad ognuno, il modo di governare le sue proprie vivencias e le trasformazioni avvengono nel tempo, nella misura in cui ogni esperienza genera una nuova possibilità di conoscersi, accettarsi, guadagnando forza interiore e avanzando, con la propria responsabilità, verso l’incontro con la propria Identità più autentica.
Le sessioni di Biodanza e anche gli esercizi vengono proposti dal conduttore seguendo un percorso vivenciale progressivo che garantisce un’apprendimento dosato secondo le necessità fisiologiche e psicologiche di ognuno.

PROSSIMI EVENTI

Servizio calendario google temporaneamente non disponibile

Accedi al calendario completo




Login

Valid XHTML 1.0 Transitional